Ago 02

L’app che rubava i dati

Questa è la storia di un’applicazione cattiva costruita col piu classico metodo del cavallo di Troia. Un’applicazione che sembrava dovesse servire a scambiare sfondi in realtà faceva anche ben altro. Rubava dati, password e account email e li spediva su server cinesi. (continua) Continua a leggere