Corona Virus: perchè continua a cambiare l’autocertificazione?

(aggiornato 26 marzo 2020)
Appositamente, vista la delicatezza e la complessità dell’argomento, penso di essere uno dei pochi “blogger” (termine improprio per aklab.org, ma passatemelo)  non ha mai scritto nulla sul Corona Virus, o Covid-19 se preferiamo il nome scientifico.

Ma sto leggendo sui social molte lamentele e obiezioni in merito al continuo cambiamento della cosiddetta autocertificazione per gli spostamenti. Alcune in forma di meme ironici (e meno male che si riesce comunque a trovare un motivo per sorridere) altre invece sono lamentele feroci, anche giustificate, ma con toni a mio avviso esagerati che denotano ignoranza (comprensibile) ma anche tanta mancanza di logica.

Di per sè non lo sarebbe: basta stampare l’ultima revisione e si è a posto. Se si possiede una stampante il problema non si pone perchè la si può stampare poco prima di uscire. Ma se non si ha una stampante? È qui che nasce il problema!

Mi metto nei panni dei miei genitori 70enni che hanno imparato ad usare uno smartphone e lo padroneggiano discretamente ma che in casa non hanno un computer e una stampante. Questa situazione è comune però anche a molti giovani che in casa non hanno una stampante. Vi sembra assurdo? No, non lo è affatto. Molti non la comprano perchè quando hanno bisogno stampano sul luogo di lavoro; altri si affidano alla stampa in tabaccheria, ad esempio, perchè per quelle quattro stampe all’anno che fanno non hanno motivo di  comprare un dispositivo. Durante la quarantena queste persone hanno fatto una cosa molto semplice: si sono fatti stampare 10/20 copie dell’autocertificazione per averla a portata di mano per i momenti di necessità.
Queste copie però si sono rivelate inutilizzabili in poco tempo: in 20 giorni è cambiata tre volte. Ma perchè?

  • Perchè continua a cambiare?

Semplicemente perchè, cambiando il DPCM, anche le norme citate nell’autocertificazione cambiano! E magari si aggiungono cose previste dal nuovo DPCM.
E quindi? Cosa cambia? Cambia molto a livello legale, tutto qui! Per azzardare un esempio si potrebbe dire che usarne una vecchia sarebbe come cercare di comprare qualcosa con della valuta fuori corso. So benissimo che è un esempio forzato ma rende bene l’idea.

Uno dei tanti meme sul continuo cambiamento dell’autocertificazione

  • Non posso stampare la nuova versione

Chiarito questo: cosa fare quando cambia il modello da usare e non si ha possibilità di stampare la nuova revisione? Semplicemente la si ricopia a mano su un foglio bianco. Che sia un foglio di quaderno, un A4 bianco, poco importa: bisogna averla già compilata nel momento in cui si esce di casa. E mi raccomando: uscire di casa solo per stampare la nuova versione non ha assolutamente senso.

Un altro simpatico meme

  • Posso usare delle app e tenerla sullo smartphone?

La risposta veloce è NO, NO E ANCORA NO.

Nei giorni scorsi sono nate delle app o dei siti, pubblicizzate anche su tanti gruppi Facebook locali, che promettevano la compilazione veloce e l’invio per email del PDF generato. Qualcuno assicurava anche che averla sul proprio telefono o tablet era come averla stampata. E questo è assolutamente falso!

Iniziamo dal problema “minore”: con quelle app state inviando tutti i vostri dati sensibili a chissà chi. Nel migliore dei casi verranno distrutti dopo la creazione del PDF, nel peggiore verranno inseriti in qualche database per farne chissà che cosa in futuro. Ho detto che è il problema minore? In questo momento si, in futuro potrebbe trasformarsi in un enorme problema.
E questo dovrebbe essere un problema da tenere sempre in considerazione quando si inseriscono i propri dati su internet.

Tralasciando questo problema, ne nasce un altro: l’autocertificazione deve essere firmata dagli agenti che hanno eseguito il controllo. Come possono firmarla sullo smartphone? Capite ora perchè non può essere una alternativa valida alla stampa dell’autocertificazione?

  • Ultima Revisione

A oggi, 24 marzo 2020, l’ultima revisione risulta essere questa (clicca per scaricarla)

A oggi, 26 marzo 2020, l’ultima revisione risulta essere questa (clicca per scaricarla)

Spero di aver chiarito qualche dubbio e per una volta vi chiedo di condividere il più possibile questo articolo: servirà a mettere l’anima in pace a chi non ha ancora capito il perchè di queste continue revisioni.

#restiamoacasa #andràtuttobene

---
Una VPN economica, veloce, sicura e affidabile? Prova Surf Shark!. Uno sconto dell'82% per gli utenti di aklab.org!
--
E tu cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti e condividi il post sui social!
---
Vuoi rimanere sempre aggiornato? Non perdere nessun post: iscriviti al canale Telegram e alla pagina Facebook!