AKLab.org

Since 2006

[Update] CyberGDF: ritorna nella nuova versione (Polizia di Stato)

Secondo capitolo, per quanto mi riguarda, inerente questo virus di cui ho già parlato in precedenza. Questa volta sembra essersi migliorato!

Innanzi tutto si presenta come Polizia di Stato (una variante simile però già esisteva) e sembra esser stato totalmente riscritto: offline non a segni della sua presenza ma appena connesso a internet la macchina il virus entra in funzione bloccando tutto. L’unica combinazion di tasti che risulta funzionante è Win+L che riporta il sistema operativo alla maschera di login per un riavvio o uno spegimento.

Ecco il virus in azione appena la macchina è stata connessa ad internet

Ecco il virus in azione appena la macchina è stata connessa ad internet

La variante sta nella riscrittura (credo!) del codice, nel testo (ancora più minaccioso e dettagliato con articoli di legge e quant’altro) e nella maschera di immissione dei codici ukash o paysafe card. In alto a destra compaiono anche i fotogrammi di un video totalmente sfocato e “pixelloso” che dovrebbe essere il video incriminato che abbiamo scaricato.

Inutile dire che sono tutte fesserie e che la procedura è abbastanza semplice:

  1. riavvio in modalità provvisoria
  2. start –> programmi –> esecuzione automatica
  3. click destro su ctfmon –> proprietà
  4. trova destinazione (a questo punto si aprirà una cartella temporanea… eliminare tutto il contenuto non provoca alcun danno ed è la cosa che consiglio di fare)
  5. ripetere il secondo passaggio ma dopo aver cliccato col destro su cfmon cliccare ELIMINA.
  6. Riavviare…e tornare a navigare sereni.

Questo è un procedimento piuttosto rapido per tornare a poter utilizzare il computer: una guida più dettagliata e precisa sulla rimozione completa la trovate su chiccheinformatiche.it

E fate sempre attenzione ad una cosa: la Polizia di Stato (o Guardia di Finanza che sia) non vi chiederà mai 100 euro per condonare una cosa grave come la pedofilia. Già questo dovrebbe far riflettere su quanto sia falso quello che appare.

E tu cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti e condividi il post sui social!
---
Vuoi rimanere sempre aggiornato? Non perdere nessun post: iscriviti al canale Telegram e alla pagina Facebook!

, , , , , ,