AKLab.org

Since 2006

Addio Al Nexus One?

Da giorni gira una sconvolgente notizia per gli Androidi: Google dismette il Nexus One!

Le cose stanno leggermente in modo diverso: al momento Google ha ricevuto l’ultima fornitura di N1 destinati alla vendita online sul G-Store. Restano ancora quelli prodotti (e che verranno prodotti?) per la rete fisica di vendita. Il supporto verrà mantenuto nei canali attuali e per eventuali sostituzioni non penso ci siano problemi. Nel periodo di garanzia HTCla sostituzione del terminale alla seconda riparazione e questo presuppone che in HTC abbiano una sorta di magazzino “parallelo” per effettuare la sostituzione. La casa taiwanese si è dimostrata molto preparata e intelligente riguardo al Nexus e non penso voglia rovinare la sua immagine non rispettando le sue stesse policy operative.

Altra cosa: leggo su molti siti (tra l’altro non solo tematici, ma anche di informazione generale e/o di economia) titoli esultanti che inneggiano alla morte del Nexus, alla sconfitta di Big G contro Apple e via dicendo. Solo in pochi di questi ho trovato un’attenta analisi che in parte condivido. Ma veniamo al dunque.

Nexus One non era un prodotto pensato per vendere milioni di pezzi. E la strategia di vendita intrapresa da Google ne è la prova. No, non bisogna pensare a Google come un’azienda masochista che progetta, sviluppa e produce un dispositivo nato per perdere sul mercato. Nexus One doveva, ed è stato, il dispositivo creato per dimostrare al mondo le potenzialità di Android. Mai si parlò di Android come oggi dopo l’uscita del Nexus.

Commercialmente parlando Google è probabilmente stata costretta a non spingere più di tanto il Nexus: per, ad esempio, Motorola e HTC Big-G rappresenta un fornitore di SOFTWARE e non un concorrente. Probabilmente inizialmente i partner non avranno mandato giù (HTC a parte, per ovvie ragioni) il boccone amaro firmando il patto di “non concorrenza” da parte di Google. E questo spiegherebbe la NON pubblicità.

Ma tutto questo Big-G non lo ha visto come un problema, anzi! Dall’uscita del Nexus c’è stata un’esplosione di terminali Android. Samsung, HTC, Motorola e via dicendo. Android però sarà sempre e comunque sviluppato da Google e questo cosa significa? Semplicemente che Nexus One (fornito tra l’altro a  molti sviluppatori come terminale di prova) verrà supportato e aggiornato ancora a lungo.

I dati di vendita possono interessare un’azienda come Apple che vive di OSX, Mac, iPhone e iPad. La creatura di Google era solo una dimostrazione della bontà di Android piazzato su un hardware di tutto rispetto nelle sue versioni 2.1 e 2.2 ma che faceva faville anche su terminali più obsoleti come HTC Dream (G1) e Magic nella sue primordiali versioni. Sul Dream della mia ragazza c’è installata una cyanogen mod con os Android 1.6: praticamente un terminale dall’hardware “obsoleto” con un sistema operativo tutt’ora presente su terminali lowcost di nuova produzione che lo rende comunque moderno e pratico.

iPhone è stata una rivoluzione. Android (e il Nexus One nello specifico) è stata la svolta della telefonia verso il mondo consumer. Potrei riportare molti esempi trai quali una signora venuta da me in negozio che per fare una ricarica sfoggiò tutta orgogliosa un HTC Magic che padroneggiava. Le chiesi come si trovava e molto spontaneamente mi disse “benissimo, prima usavo i Nokia ma questo COSO lo trovo più semplice”; il fatto che chiamasse il suo terminale “COSO” fa capire tutto: una persona normalissima sulla cinquantina, che ignora il sistema operativo che sta usando ma che ne è soddisfatta al 100%.

Un esempio simile, lo ripeto, è la mia ragazza: abituata a Nokia e cellulari brandizzati Vodafone e prodotti da chissà chi ma con il sistema operativo del tutto simile ai Nokia. Più volte mi vide, e provò, usare l’iPhone rimanendo un po’ spiazzata. Ma nonostante questo voleva un terminale touch screen. Comprai il G1 (vi è un post a riguardo) e glielo diedi spiegandogli poco o nulla. Il giorno dopo già scaricava applicazioni dal Market e si godeva le potenzialità del suo piccolo Androide.

Questi esempi li ho riportati solo per un semplice motivo: dimostrare la praticità e la semplicità di Android. Un sistema operativo che secondo me è stato inizialmente sottovalutato e che ha avuto bisogno di un terminale “made in google” per poter uscire dalla nicchia degli smanettoni per entrare in maniera incisiva e prepotente nel mercato consumer.

Poi ovviamente ci sono le solite guerre di religione tra Apple Fan e Androidi ma questo esula da un confronto “pulito” trai prodotti e sulle cause del “fallimento” del Nexus One.

---
Una VPN economica, veloce, sicura e affidabile? Prova Surf Shark!. Uno sconto dell'82% per gli utenti di aklab.org!
--
E tu cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti e condividi il post sui social!
---
Vuoi rimanere sempre aggiornato? Non perdere nessun post: iscriviti al canale Telegram e alla pagina Facebook!

, , , ,