AKLab.org

Since 2006

Bondi e SIAE

E’ stato firmato dal ministro Bondi un decreto che sancisce una tassa assurda sulle memorie virtuali che comprendono, oltre alle normali penne USB e agli Hard-Disk, anche gli Ipod, i cellulari e i Decoder Sky.. a favore della SIAE (e quindi nemmeno dello Stato).
Il decreto può essere letto qui; http://www.siae.it/documents/BG_Normativa_DM30dicembre2009.pdf?152523

Esso sancisce un aumento di circa 30€ per ogni Hard-Disk tra i 250 e i 400GB di memoria, e circa 0,40€ in più per ogni penna USB da 4GB di memoria, tanto per fare degli esempi. E’ una tassa ridicola ed assurda, basata sulla POSSIBILITA’ di utilizzare tali memorie in modo illegale.
Tutto ciò equivale a tassare l’acquisto delle automobili in base al RISCHIO di future infrazioni stradali.

Firmate per far sentire il vostro dissenso

E’ così che si propone la raccolta firme per abolire una delle più grandi stronzate che un Governo abbia mai emesso. A favore di un ente PRIVATO. Si perchè, anche se molti non lo sanno, la SIAE (Società Italiana Autori ed Editori) non è altro che un’azienda privata che dovrebbe ripartire i soldi agli autori delle opere (per lo più discografiche). Compensi che, come giò sentite in svariate interviste di alcuni gruppi musicali, sono veramente bassi. Tipo 40 centesimi su 25€ di cd o qualcosa del genere.

Ma non è sul modo di mangiare degli artisti che voglio parlare. Vorrei puntare dritto al fatto: perchè mai io devo pagare di più una chiavetta (tanto per fare un esempio) perchè secondo loro io un giorno ci metterò su mp3 scaricate col mulo. Quindi per la SIAE (e per Bondi) io sono un “criminale” a priori. Ma in Italia non si era tutti innocenti fino a PROVA CONTRARIA?

Quindi secondo il suo ragionamento di colpevolezza a priori… per me in Parlamento sono tutti cocainomani che vanno a trans. E ora aspetto la prova contraria da ogni singolo parlamentare. E’ un ragionamento assurdo (a cui ovviamente non credo) quanto quello che sta alla base del Bondi Pensiero in materia. Era stato assurdo all’epoca quando aumentò il costo dei cd (sempre perchè i signorini della SIAE si lamentarono che mangiavano meno) ma evidentemente non è bastato. Si sa che più ne hai più ne vuoi…

QUI si trova il testo (in pdf) della legge pro-siae. Un’autentica assurdità. Perchè qui c’è un controsenso di fondo secondo me: si dice sempre di non fare di tutta l’erba un fascio, perchè esistono le eccezioni, le pecore bianche e tante cose belle simili. Qui invece accade l’esatto opposto: siccome ipotizziamo che quasi tutti scaricano musica… allora tutti devono pagare. Come per le tasse ordinarie: siccome c’è chi evade, io tasso gli onesti al 60 – 65 per cento. Così copriamo anche chi non paga. Della serie: la base della piramide la prende sempre nel culo.

Mi chiedo perchè però. Voglio dire: io nella mia pen drive usb ci metto quel che voglio, anche nei cd e nei dvd. E non cambia nulla se penso agli hard disk (interni o esterni). Posso metterci le mie foto fatte col telefono, i filmini di quando ero bimbo, quelli di quando avrò io dei bambini. Posso anche metterci documenti di lavoro che in quanto tali sono riservati e di certo non li porto a far registrare alla SIAE. Stessa cosa, come detto, vale per le mie foto, le mie registrazioni e quant’altro: è roba mia, non voglio il copyright, non voglio pagarti nessuna sovrattassa. Tra poco sono sicuro che risulteremo evasori fiscali anche noi che compriamo su ebay. Si perchè sicuramente tra poco compreremo in quantità industriali pen drive, cd, dvd e hard disk su ebay dall’estero. A mali estremi..estremi rimedi diceva un vecchio detto. E cara la mia SIAE: non lamentarti se poi la gente scarica. Non è una scusante ma è giunta l’ora di dare alle cose il giusto valore. E 25€ per un cd audio non è il giusto prezzo.

Sulla destra della home page c’è un link per una petizione online. non so se servirà a qualcosa… ma provarci non costa nulla.

E tu cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti e condividi il post sui social!
---
Vuoi rimanere sempre aggiornato? Non perdere nessun post: iscriviti al canale Telegram e alla pagina Facebook!

, , ,