AKLab.org

Since 2006

No, questa ragazza non vuole fare cybersex con te.

Purtroppo quella che segue è una storia vera successa pochi giorni fa ad un mio amico.

Marco (nome di fantasia) viene contattato su facebook da una certa "Miss Truffaldina" (nome di fantasia: quello vero c'è..ma non si vede troppo) che accetta l'amicizia avendo alcuni amici in comune con lei.

Parlano del più e del meno, lei afferma di avere 27 anni e di vivere a Catania e si presenta (dalla foto) come una bellissima ragazza. Il mio amico 50enne ci parla per un po' finchè lei non fa cadere il discorso sul sesso. Il mio amico non è molto pratico di tecnologia (e di truffe telematiche) e si lascia guidare nel fare una videochiamata attraverso FB. 

marianie rocher

 

La bella truffatrice inizia a spogliarsi e chiede al malcapitato di farsi vedere bene e di mostrargli il suo pene. Purtroppo (complice l'ora tarda, l'ingenuità e l'affascinante quanto disinibita ragazza) il mio amico sta al gioco e mostra i gioielli di famiglia.

A questo punto la videochiamata cade, la ragazza inizia a scrivere in un italiano degno della peggiore versione di Google Translate frasi incomprensibili e nomi di persone con lo stesso cognome di Marco su facebook. Invia un bel collage di qualche fotogramma del video e un link su youtube.

All'apertura del link il titolo è da far paura: il mio amico sarebbe diventato un pedofilo che si masturba davanti ad una bambina attraverso il computer!

Parte il panico. La truffa è ora chiara e il mio amico in piena agitazione la blocca su facebook. Mi piomba a casa e mi racconta l'accaduto. E' ovviamente agitato e impaurito. Analizzo la pagina di youtube ed è, bene o male, reale. Il video ancora non è pubblico e solo chi è in possesso del link può visionarlo.

Un respiro profondo e iniziamo a segnalare a youtube con svariati account e con svariate selezioni di opzioni tra quelle disponibili il filmato.

Nel tardo pomeriggio del giorno dopo scopriremo che l'unica segnalazione che pare abbia fatto effetto sia quella dove abbiamo selezionato qualcosa che ha a che fare con "diritti legali" o qualcosa del genere. E' infatti il dipartimento legale di YouTube a risponderci che il video è stato rimosso e l'account della truffatrice eliminato.

Ovviamente anche a Facebook abbiamo segnalato l'accaduto e l'account seguendo due strade ben chiare. La prima è stata quella di segnalare la conversazione: in questo modo lo staff preposto ha potuto analizzare la conversazione, capire la gravità dell'accaduto e bloccare il link a youtube. Dico solo che ciò è accaduto attorno alle due di notte e quindi posso elogiare la rapidità di Facebook in questo frangente. Chiunque avesse provato a cliccare quel link avrebbe ricevuto il messaggio di errore di facebook che segnalava un link bloccato per motivi di sicurezza.

In seconda battuta è stato segnalato, tramite due account REALI, il profilo della truffatrice. Il giorno dopo lo staff di FB risponde che l'account non viola il regolamento ed è conforme agli standard. Cosa??!? Lo stesso account di cui hanno letto la chat è regolare, limpido e cristallino?

Cerco il nome della truffatrice e scopro che ha tre profili (più un quarto "in lavorazione" poichè senza foto) e che due di essi sono configurati allo stesso modo: due foto e lista amici nascosta. Il terzo ha la lista amici in chiaro e sono, maguardaunpochestrano, tutti uomini.

Rispondo a facebook che non so che standard utilizzino loro ma la notte stessa hanno bloccato un video condiviso da questa, hanno potuto leggere la chat, se avessero cercato avrebbero trovato 4 profili e che avevo per le mani la denuncia presentata alla polizia postale. Il resto non lo so, ma i 4 profili sono sicuramente fuori da ogni standard. (quel non lo so è ovviamente ironico: ma purtroppo ho avuto modo in passato di notare che FB ha standard ed etiche piuttosto anomale e singolari…)

Boom, dopo un'ora tre profili su quattro sono stati eliminati da facebook con tanto di ringraziamento per la segnalazione. Mah….

 

Alcune piccole precisazioni:

Se sei finito su questa pagina cercando il nome della truffatrice fammelo sapere con un commento o con un contatto privato (alek chiocciolina aklab puntino org) 

Condividere informazioni può esser utile per aggiornare l'articolo e fornire ulteriori dettagli. Se Marco non l'avesse bloccata subito magari avremmo avuto dei nomi da segnalare almeno come destinatari del pagamento…

Ma ha comprensibilmente vinto il panico.

 

 

marianie rocher

QR Code - Take this post Mobile!

Use this unique QR (Quick Response) code with your smart device. The code will save the url of this webpage to the device for mobile sharing and storage.

Alek

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia. Dall'uscita degli smartphone non ha più potuto farne a meno. Attualmente follemente innamorato di Android e dei dispositivi Pure Google Experience

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterGoogle Plus

, , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: