AKLab.org

Since 2006

Addio Mivar!

La notizia ormai ha fatto il giro del web e, con queste righe, voglio solo rendere omaggio ad un'azienda che con semplicità e onestà è entrata nelle case di tutti gli italiani.

Parlo della Mivar, nota fabbrica di televisori italiani: di quelli con il classico tubo catodico, ingombranti, essenziali nelle forme e nelle funzioni. Ma indistruttibili.

Parlo di quelle tv formate da due schede (tuner e alimentazione) e un tubo. Di quelle capaci di resistere a bambini vivaci e animali domestici. Di quelle che con il telecomando uguale da almeno un decennio di colore beige o nero.

Parlo di una serie di televisori duri a morire. E con un po' di orgoglio posso dire di averne due in casa. Certo: ho anche un moderno LCD LG, con hdmi, tuner digitale integrato, porte usb, scart, cazzi e mazzi. Uno di quei televisori che forse sa fare anche il caffè se viene premuta la combinazione di tasti giusta. Ma è un anonimo televisore di ultima generazione. Anzi forse terzultima o quart'ultima visto che ogni anno nasce una nuova generazione.

 

Ma i miei tre mivar (cucina e camere da letto) sono intoccabili. Il 27 pollici (pesante e ingombrante) è addirittura resuscitato con un trapianto. Si perchè l'elettronica dei Mivar è essenziale: due schede. Punto. Una gestisce l'alimentazione mentre la seconda è il tuner (analogico!). Al mio si bruciò l'alimentazione. A mia nonna si bruciò il tuner. Cosa fare? Semplice: un nuovo mivar alla nonna per riciclare la scheda buona da inserire nel mio. E dopo 5 anni dall'operazione è ancora li. In camera. Perfetto come il primo giorno.

Carlo Vichi, Fondatore della MIVAR

Carlo Vichi, Fondatore della MIVAR

Non ha la qualità dell'lcd? Chissenefrega. Quella marca è stata mia compagna di avventure nella mia infanzia. Ha visto (e subito) sfide epiche tra me e mio fratello con il Sega Master System e il Super Nintendo. Con dedizione ha sopportato l'avvento di play station e xbox. E oggi, con il suo decoder digitale appoggiato sopra, mi accompagna negli ultimi pensieri prima di andare a dormire.

Grazie Mivar. Grazie Vichi. Per me è un orgoglio avervi fatto entrare in casa mia. E spero nella vostra compagnia per tanti altri anni.

 

E per finire alcuni articoli interessanti su questa "chiusura":

Video RAI (ve lo consiglio caldamente)

Il Fatto

Corriere

 

QR Code - Take this post Mobile!

Use this unique QR (Quick Response) code with your smart device. The code will save the url of this webpage to the device for mobile sharing and storage.

Alek

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia. Dall'uscita degli smartphone non ha più potuto farne a meno. Attualmente follemente innamorato di Android e dei dispositivi Pure Google Experience

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterGoogle Plus

, , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: